Grafic Art Castelmassa vs Hellas 2000 giovane

Mar 21, 2022

L’attesissimo scontro al vertice tra le due favorite per la vittoria del campionato di seconda divisione giovane, Grafic Art Castelmassa – Hellas 2000, è un match che ha regalato  tante emozioni. Castelmassa, che veniva da un’importante vittoria in casa contro il Pallavolo Legnago ( altra potenza del campionato ), affronta così il nostro Hellas 2000, a punteggio pieno dopo due partite, e volenteroso di allungare in campionato.

La Rosa

Lasciare due giocatori fuori dalla lista dei convocati, non è mai facile, ma è una scelta a cui è dovuto andare incontro Mister Roncari, data l’ampia disponibilità dei giocatori che aveva per questa partita. Purtroppo la scelta è ricaduta su Simone Dossi e Franco Pitipanage.

Ad ogni modo i convocati per la gara erano i seguenti:

Palleggiatori: Elia Lucchi; Lorenzo Lovato.

Laterali: Vihaga; Kushan; Michele Gecchele; Pietro Perri.

Opposti: Edoardo Prosdocimi; Mattia Teta.

Centrali: Mirco Contò; Elia Bottegaro; Elia Massella.

Liberi: Filippo Bissoli; Giovanni Dossi.

Olimpiadi e Paraolimpiadi la forza della pallavolo

Vinci senza vantarti, perdi senza scuse

Hellas 2000 sapeva che non si prospettava affatto una partita semplice, ma poteva affrontarla consapevole e forte delle proprie capacità. I titolari del primo set sono: Lucchi, Vihaga, Contò, Prosdocimi, Kushan, Bottegaro, Bissoli.

La prima parte della gara è risultata molto equilibrata, con nessuna delle due compagini in grado di prendere le redini del match. Le squadre si studiavano, senza mai imporre il proprio ritmo. Un set al cardiopalma, il primo, che seppur molto combattuto, è privo di grande sorprese e si conclude ai vantaggi 28 – 26 in favore di Hellas 2000. 0 a 1 il punteggio che conta, quello dei set.

In una partita così complicata l’allenatore non si è sentito di rischiare cambi azzardati, e quindi ha riconfermato la formazione titolare del primo set, eccetto per il palleggiatore, che stavolta è Lovato. Il secondo set prosegue sulla falsa riga del primo, come del resto in un riassunto semplice della partita: Hellas 2000 che va in vantaggio, Castelmassa rimonta e supera, poi ancora Hellas 2000, e via così fino alla fine.

Ma nel finale del set è costretto ad uscire Edoardo Prosdocimi, tradito da un infortunio al polso. A sostituirlo da qui fino alla fine della partita è stato Michele Gecchele, banda classe 1999, nato opposto. Nonostante il cambio, la sostanza della gara rimane pressochè invariata, ed Hellas 2000 con un colpo di reni in più si aggiudica anche il secondo set, con il punteggio di 25 – 22.

In questo piccolo inciso possiamo sicuramente dire che la partita è stata combattuta, certamente per un avversario forte e determinato come Castelmassa, ma senza dubbio molti punti sono stati regalati da un Hellas 2000 che presentava alcuni giocatori non del tutto in forma smagliante. Mister Roncari lo ha ripetuto più volte, che in ogni partita, bisogna partire al 100% e concludere al 100%.

Il terzo set si ribalta tutto. L’Hellas 2000 sostituisce Bottegaro con Elia Massella e Bissoli con Giovanni Dossi, mentre torna a palleggiare il numero 27, Elia Lucchi.  Nonostante i cambi e le nuove forze fresche, in una partita dura a livello sia fisico ma soprattutto mentale, l’Hellas 2000 in campo nel terzo set sembra un’altra squadra. Completamente in balia dell’avversario, incapace di chiudere i punti e di, come si suol dire, “fare il gioco”.

Mister Roncari prova a riequilibrare il set con qualche cambio, chiamando a rientrare Bottegaro e Lovato, ma ormai era tardi e il set termina per un clamoroso 25 – 15 per i padroni di casa. Mai così in basso Hellas 2000: era il primo set perso in questo campionato, peraltro con un punteggio a dir poco umiliante. Il tonfo è stato pesantissimo, ma quando si tocca il fondo si ha una sola direzione da seguire: quella della risalita.

Quarto set: Mister Roncari la vuole portare a casa, e schiera la medesima formazione del primo, ovviamente con Gecchele in più, al posto di Prosdocimi. È un’altra partita, il terzo set sembra acqua passata e l’Hellas 2000 stacca subito di 6 punti. Non molla comunque il Castelmassa che ha dimostrato di avere grande carattere, e riaccorcia le distanze.

Ci pensa ancora una volta Vihaga con le proprie battute a riacquisire un discreto vantaggio, e il resto è storia. Hellas 2000 25, Castelmassa 18: cala il sipario e ora la nostra squadra è a punteggio pieno in vetta alla classifica, con il 3 su 3 conquistato in campionato.

Uomo partita della giornata indubbiamente, ancora una volta, Vihaga. Incisivo negli attacchi ed efficace con le battute ha siglato la bellezza di 25 punti soltanto lui, permettendo in più occasioni di cambiare il vento in favore della sua squadra. “Sono contento di aver dato il contributo alla squadra. Il terzo set forse un po’ sono calato, ma per il resto sono felice”, queste le parole del numero 8 sri lankese.

Il campionato però è ancora lungo e può riservare numerose sorprese. Intanto già pronti alla prossima partita, contro Pallavolo Legnago, a casa loro.

Classifica seconda divisione maschile giovane

  1. Hellas 2000 9
  2. Dual MGR W 9
  3. S. Tregnago 5
  4. Dual MGR C 4
  5. Grafic Art Castelmassa 3
  6. Pallavolo Legnago 3
  7. Dual MGR G 3
  8. Valdalpone Volley 0

Vi aspettiamo in campo a tifare Hellas 2000 e la pallavolo a Verona.

Per ogni informazione sulle prossime partite consulta il sito alla pagina giovanile.