Prima Divisione: Hellas 2000-Bussolengo

Feb 11, 2023

Comincia il girone di ritorno per l’Hellas 2000, in casa contro i Tori del Bussolengo, nella ricerca dei tre punti, mettendo nel mirino il settimo posto. Settima posizione in classifica peraltro contesa tra le due compagini, con il Bussolengo sopra di un solo punto rispetto ai biancoblù.

Forse per la prima volta Mister Matteo Zanetti può contare su tutti i giocatori e sulla rosa al completo, tant’è che è pure affiancato da Elia Massella nelle vesti di secondo allenatore. Per il primo set scendono in campo Lovato, Dossi, Contò, Gecchele, Morelato, Bonfante e Guarnieri. A disposizione Lucchi, Pimazzoni, Biondani, Ambrosi, Bussola, Prosdocimi e Bissoli. Combattutissima la prima parte di gara, con il punteggio in perfetto equilibrio fino al finale. Mister Zanetti sostituisce Lovato con Lucchi, poi con un colpo di reni l’Hellas 2000 chiude 29 a 27.

Si può fare meglio, e nel secondo set la formazione rimane la medesima, eccetto per Lucchi riconfermato, e per Bussola che entra al posto di Bonfante. Ugualmente l’Hellas si mostra superiore, ma fatica a prendere le distanze da una squadra dotata di grande esperienza come quella del Bussolengo. Per aiutare la ricezione entra Ambrosi al posto di Morelato, ed è il turno anche di Biondani per Gecchele. Poi si conclude il secondo set ancora in favore dei padroni di casa, 25 a 23.

Il terzo set inizia particolarmente bene per l’Hellas 2000, che sembra dare ritmo e prendersi qualche unità di vantaggio. Mister Zanetti si concede qualche cambio, impiegando Prosdocimi e Bonfante nella formazione iniziale, implementando poi in corso d’opera anche Ambrosi e Pimazzoni. Non demorde però il Bussolengo, che sfrutta alcune disattenzioni dell’Hellas, arpionandola nel punteggio e poi superandola. Finisce in favore dei Tori il terzo set, per il punteggio di 25 a 20. 2 a 1 il punteggio che conta.

Quarto set, rientrano i titolari del terzo. Si vuole portarla a casa, e si vogliono i tre punti. Concreto ed essenziale, l’Hellas 2000 stavolta si impone con una grande prova di forza e chiudendo il set, e quindi anche la partita, 25 a 13.

L’Hellas agguanta il sesto posto (nell’attesa della partita del Monteforte) staccandosi dalla zona rossa dei playout. Prestazione importante quella di questa partita, che ancora una volta dimostra la crescita della squadra e dei giocatori, che hanno dato prova di una prestazione di coraggio e determinazione.

L’MVP della partita è Mirco Contò, che ha saputo trascinare la propria squadra con una performance superlativa. “Nel pre-gara il Mister ce lo aveva detto: questa era la partita dei centrali, e così è stato.”, ha raccontato il centrale e capitano numero 11, continuando “Tutto sommato possiamo ritenerci soddisfatti del risultato, anche se sono sicuro che possiamo fare ancora meglio. Siamo in crescita, lo stiamo dimostrando e lo sentiamo pure noi, sappiamo che possiamo fare bene, e io sono sicuro che su questa strada ci toglieremo davvero tante soddisfazioni a livello di gruppo. Adesso ci godiamo questa posizione, ma penso che potremo anche mirare ad un quinto o quarto posto. La mia prestazione? Non potrei essere più felice: mi sentivo in forma e sono contento del contributo che ho dato per questa vittoria. Penso comunque di dover dei complimenti a tutti i miei compagni per il sostegno, e soprattutto a Lucchi per la fiducia e gli assist che mi ha fornito in partita. Spero di poter continuare così, ed essere sempre determinante per la squadra, in ogni partita.”.

Dagli altri campi i risultati dell’Hellas 2000 non sono altrettanto positivi. La Seconda Divisione Master cade in casa contro il Caprino, per il punteggio di 3 a 1. Mister Cadem e i suoi conservano però una tutto sommato buona quinta posizione (con una gara in meno). La Seconda Divisione Giovane invece guadagna un punto importante in casa contro una squadra di qualità come il Valdalpone. La squadra di Mister Ferrulli è ora a quota 6 punti, nella sesta posizione in classifica.