Prima Divisione: Hellas 2000-Holly Beach Verona

Nov 7, 2022

Arriva la prima sconfitta stagionale per l’Hellas 2000, alla seconda giornata di campionato contro l’Holly Beach Verona. Tutti convocati, unico assente Elia Massella.

Campo di casa piuttosto difficile in questa giornata, molto scivoloso, per cui i giocatori faticano particolarmente a prenderci confidenza. La formazione del primo set è la seguente: Lovato, Pimazzoni, Contò, Gecchele, Biondani, Bonfante e Bissoli. È un set molto combattuto, punto su punto, e sebbene inizialmente l’Hellas riesce ad andare in vantaggio, sono bravi gli atleti dell’Holly Beach a recuperare e a dettare il ritmo, fino a conquistare la prima parte di gara. Finisce 25 a 21.

Nel secondo set il Mister Cesare Roncari sceglie di cambiare gli schiacciatori, schierando Kushan e Ambrosi al posto di Biondani e Pimazzoni. I cambi non danno il risultato sperato, e l’Hellas è in balia della squadra ospite, che per questo set, impone la propria superiorità, vincendo ancora 25 a 13.

Cambia tutto nel terzo set: Lucchi, Pimazzoni, Bonfante, Kushan, Biondani, Bussola e Guarnieri. È tutt’altro Hellas 2000, che prende momentaneamente le redini del match, portandosi in vantaggio, e amministrandolo fino al finale. A pochi punti dalla fine c’è il cambio Vihaga-Biondani. Brivido per l’Hellas che si vede recuperare una manciata di punti, ma poi con un colpo di reni la chiude: 25 a 22.

Il conteggio dei set è di 2 a 1 per la squadra ospite, e l’Hellas 2000 si schiera in campo con la medesima formazione del set precedente. Molto combattuto anche questo set, ma poi è l’Holly Beach Verona che sentenzia il punteggio: 25 a 22 il punteggio finale, 3 a 1 quello dei set.

Vittoria dell’Holly Beach meritata, con l’Hellas 2000 che però poteva forse fare qualcosa di più. Nonostante ciò possiamo guardare il lato positivo, e sapere che anche contro una squadra data per favorita alla promozione, i nostri sono riusciti a tenere testa lanciando un segnale chiaro: possiamo giocarcela con chiunque. La menzione d’onore va a Luca Biondani, ancora una volta protagonista della partita. Ora si pensa già alla prossima gara, in trasferta contro il CUS Verona.